SANIFICAZIONE

Image

Elimina virus e batteri dalle superfici e dai sistemi di aereazione.

La cura e l’igiene degli ambienti sono ora più che mai fondamentali per la salute pubblica.
La sanificazione in particolare si dimostra essere un ulteriore elemento di sicurezza utile a prevenire rischi di contaminazione e contagio.

ozone3 img1

Emergenza Covid-19

Le autorità, fra le 13 misure per contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus negli ambienti di lavoro, hanno individuato la sanificazione periodica dei locali. Il trattamento serve ad eliminare germi, batteri, funghi e virus dagli ambienti come aree di lavoro (ambienti di produzione e stoccaggio merci, uffici), aree comuni e di svago (aree ristoro, mense, spogliatoi, sale meeting), mezzi di trasporto (treni, tram, veicoli, traghetti, aerei, autobus), istituti ed enti locali (scuole, asili, università, poste, banche, auditorium,
comuni) nonchè bar, ristoranti, cinema, ospedali, cliniche veterinarie, chiese, condomini, supermercati e centri commerciali.

Consigliamo di programmare servizi di disinfezione ad intervalli regolari, da effettuarsi tutto l'anno, per alterare la catena infettiva e ridurre drasticamente il pericolo di contagio.

sanificazione ozono 2

Decreto Cura Italia - Credito d'imposta sanificazione

Allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio del virus COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione è riconosciuto, per il periodo d'imposta 2020, un credito d'imposta nella misura del 50 per cento delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro fino ad un massimo di 20.000 euro.
Il credito d'imposta è riconosciuto fino all'esaurimento dell'importo massimo di 50 milioni di euro per l'anno 2020.

Come funziona il trattamento di sanificazione?
Utilizzando una strumentazione professionale, viene distribuito un prodotto disinfettante battericida e virucida. Il trattamento dovrà essere effettuato in assenza di personale non autorizzato nelle aree in oggetto. Il prodotto specifico, che può essere distribuito nell’area da bonificare attraverso irrorazione oppure attraverso nebulizzazione, agisce per contatto, ovvero quando si deposita sulla superficie, inumidendola. Dovrà essere lasciato agire fino completa asciugatura.

La nostra azienda è dotata di generatori di ozono per piccoli ambienti, es. camere di albergo,bar, ristoranti, negozi,uffici, oppure per grandi ambienti come capannoni artigianali e/o industriali. Il generatore ad ozono ci permette di agire anche negli ambienti considerati delicati come le cucine di risoranti,mense, locali con tende e arredi in stoffa, negozi di abbigliamento, uffici con pc e macchine elettroniche.

Eco-compatibile: l’ozono è privo di residui inquinanti al 100%, non rilascia sostanze inquinanti e non ha conseguenze negative sull’ambiente. Azione: ozonizzazione degli ambienti eseguito per saturazione del volume d’aria con innesco del processo di iperossidazione che porterà alla distruzione del virus .

Metodo Certificato

L’ozono è stato approvato come sterilizzante dal Ministero della Salute con il protocollo 24483 del 31/07/1996 per eliminare virus, batteri, muffe, funghi ed altre infettanti. La Value Global Service rilascia certificazione di legge per tutti i lavori eseguiti.

sanificazione Esempi

Aria condizionata: l’importanza di una corretta manutenzione

L’igiene è un concetto culturalmente accettato che favorisce i rapporti sociali e riduce il rischio di malattie. Nei luoghi pubblici, soprattutto quelli commerciali, l’igiene diventa anche quel biglietto da visita che conquista e fidelizza il cliente. Noi della Value Global Service siamo a tuadisposizione per tutti gli interventi di sanificazione dei tuoi climatizzatori e/o sistemi UTA. Saper riconoscere i rischi per la salute e quali sono i detergenti efficaci da utilizzare. Un compito da affidare a dei professionisti.

Le malattie causate dai condizionatori d'aria

Esistono molte malattie che possono essere trasmesse da un condizionatore sporco. Se non si effettua una corretta manutenzione degli impianti aeraulici i rischi non si limitano al “semplice fastidio”. Ecco le principali patologie da aria condizionata che si possono verificare nel tuo edificio:

  • arresto cardiovascolatorio;
  • congiuntivite;faringite e tonsillite;
  • laringite;
  • polmonite;
  • nevralgia;
  • rinite e sinusite;
  • virus;
Batterio della Legionella, funghi e virus considerati altamente pericolosi

Le malattie che si possono contrarre per colpa di un condizionatore d’aria non pulito possono dipendere da diverse cause. Non vogliamo indicarti termini medici per molti considerati incomprensibili ma farti comprendere la serietà del problema. Si tratta, in generale, di batteri, virus, miceti e polveri sottili che attaccano il corpo umano.
Un colpo di tosse o uno starnuto; un’irritazione agli occhi o un generico fastidio al petto. Sintomi che potrebbero essere sottovalutati ma che, in realtà, potrebbero nascondere qualcosa di molto pericoloso.
Quello manifestato potrebbe essere il principio di una malattia che, da individuale, potrebbe trasformarsi in una vera e propria epidemia ( Vedi anche quello che stà succedendo in questi giorni in tutto il mondo).
Tra le malattie causate dai condizionatori d’aria e canali UTA potrebbe manifestarsi, solo per fare un esempio, anche la Legionella. I filtri dei condizionatori, però, sono un ambiente ideale anche per il proliferarsi di muffe. Il caldo – umido sostiene la crescita di batteri che, con la forte spinta dell’aria, vengono immessi nell’ambiente.
La manutenzione dei climatizzatori, delle Unità di Trattamento Aria (UTA), dei canali d’aria e dei fan coil
viene spesso messo in secondo piano sottovalutando la loro importanza non solo in termini di
efficienza ma soprattutto dal punto di vista della loro pericolosità per la saluta delle persone.

igiene condizionatori
Che cosa si annida dentro i condizionatori d’aria?

Esistono anche altri potenziali pericoli che devi tenere in considerazione. Si tratta della presenza, nell’aria, di polline o altro pulviscolo biologico. Un fattore che dovrai prendere in considerazione soprattutto valutando la collocazione dell’edificio di cui sei responsabile. Un fabbricato immerso nel verde, al centro della città o in un’area industriale. Ogni ecosistema ha i suoi vantaggi e i suoi pericoli. Noi di VGS siamo abituati a effettuare una preventiva valutazione dei rischi per poterti suggerire le misure preventive idonee. Il sistema di ventilazione e il condizionatore in automatico cattureranno dall’esterno l’aria carica sia di ossigeno sia di particelle volatili. Polline o smog sono le più comuni infiltrazioni “non gradite”.
Una corretta manutenzione del filtro del condizionatore ti permetterà di purificare tutto l’impianto e poter ridurre al minimo i rischi. Un beneficio che non andrà a vantaggio soltanto dei soggetti allergici ma di tutti coloro che transiteranno da quegli spazi. Attenzione a non demonizzare l’utilizzo dell’aria condizionata. Alcuni studi hanno dimostrato che, un impianto ben pulito può addirittura diventare salutare per i soggetti allergici. I filtri, infatti, sono predisposti per bloccare l’ingresso di germi e pulviscolo. Ne deriva un’aria “decontaminata” che porterà immediati benefici ai soggetti allergici. Vogliamo sottolinearti i vantaggi per il tuo business. Dipendenti in buona salute ma anche clienti e fornitori ben disposti a venirti a trovare.

Buone prassi e cattive abitudini

Non tutti i “mali” causati dagli impianti aeraulici possono essere prodotti da una cattiva gestione del sistema. Alcune controindicazioni, infatti, sono causate da un utilizzo poco corretto del sistema d’aria. Noi di VGS, ad esempio, suggeriamo sempre di fare un buon uso e mai un abuso del condizionatore d’aria. Se usi il tuo impianto di climatizzazione per raffreddare l’ambiente ricorda di non abbassare troppo a temperatura. Il parametro da tenere in considerazione è da tarare con l’ambiente. Non devi mai scendere sotto i 5 gradi della temperatura esterna calcolata all’ombra. La differenza di temperatura potrebbe causare un arresto a chi soffre di malattie cardiovascolari. Stessa causa per la correlazione che si registra tra il condizionatore d’aria e il mal di pancia. A subirne le conseguenze, in questo caso, è l’intestino. A queste si devono aggiungere i disturbi più comuni che si verificano se si trascorre molto tempo in un ambiente con temperatura troppo bassa. Tu o i tuoi dipendenti potreste iniziare a soffrire di torcicollo, mal di testa o mal d’orecchio.

Puzza, un segnale che ti invita alla pulizia dei canali aeraulici

Se il tuo condizionatore d’aria puzza quando lo accendi allora hai la prova evidente di avere un problema. Il cattivo odore, infatti, è un sintomo di sporcizia accumulata nel filtro d’aria o nello split. Noi ti invitiamo a non sottovalutare il problema o a lanciarti per il condizionatore in pulizie fai da te. Pulire l’impianto dall’esterno, eliminare la sporcizia o l’unto che si accumula nelle pale non è una garanzia di igiene. Le ostruzioni di polvere o l’accumulo di virus o muffe si verificano soprattutto nei canali aeraulici o nella batteria Fancoil. Lasciati guidare da noi per creare un ambiente salubre. I nostri tecnici sono specializzati non soltanto nell’individuazione del problema ma anche nella gestione corretta del condizionatore d’aria.

Obbligo di sanificare i condizionatori

Con il decreto legge n.81 del aprile 2008 è stato imposto l’obbligo della sanificazione dei condizionatori da effettuare ogni due anni. Ma fate attenzione, il decreto 81/2008 è noto come il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Noi di VGS ti invitiamo a non demonizzare l’utilizzo dell’aria condizionata e delle Unità di trattamento Aria ma a valutarne i notevoli benefici. Un uso corretto della temperatura interna e una periodica manutenzione e sanificazione ti consentirà di avere un ambiente salubre e adatto alle tue esigenze.